Indice del forum Forum Parlando di Canarini
RegistratiCercaFAQLista utentiGruppiLog in
Semi germinati, bolliti e ammollati

 
Rispondi    Indice del forum » Alimentazione Precedente
Successivo
Semi germinati, bolliti e ammollati
Autore Messaggio
Ads






Ads

19 Feb 2018 14:00 pm
Giuseppe
Amministratore
Fondatore del forum


Registrato: 02/01/09 13:42
Messaggi: 2425
Residenza: Sicilia

Messaggio Semi germinati, bolliti e ammollati Rispondi citando
I semi condizionati sono costuiti da svariati tipi di semi (cicoria, cardo, lattuga, papavero, canapa, niger, ravizzone ecc.) che possono essere aggiunti alla misto di base o somministrati come leccornia, in contenitori separati, una volta a settimana; mentre i semi germinabili (canapuccia, niger, ravizzone, avena, miglio bianco, grano, azuki, cardone bianco, panico, girasole ecc.), sono somministrati dopo germinazione nella fase di preparazione alle cove e durante l'allevamento. La tecnica utilizzata per la germinazione varia da allevatore ad allevatore in relazione all'aggiunta o meno di antimicotico ai semi o all'acqua di abbeverata. Nel primo caso, si mettono i semi da germinare a bagno in recipiente con acqua per un tempo 24 ore e si aggiunge l'antimicotico nella dose di 30cc per litro d'acqua (l'antimicotico è costituito da Micotef uso umano, 10 cmpresse polverizzate e mescolate in un litro di Glicole Propilenico, lasciato riposare per qualche giorno e agitato per 4-5 volte al dì) e 30cc per litro di acidificante (in commercio nei negozi specializzati per ornitologia); successivamente si versano i semi in un colino e senza risciacquarli si pongono a germinare in contenitore rimescolandoli e inumidendoli (di tanto in tanto) con spruzzatore contenente una soluzione con acidificante (40cc per litro), in ambiente con temperatura intorno ai 20 gradi, fino ad avvenuta germinazione che si avrà tra le 36 e 48 ore successive. L'altra tecnica, meno dispendiosa, prevede il bagno dei semi per 12 ore, si passono poi in un colino a fondo piatto, in modo da mantenere basso lo spessore dei semi e dopo lo sciacquo abbondante ad acqua corrente si ripongono sempre in ambiente con temperatura intorno ai 20 gradi. Dopo 12 ore si sciacquano nuovamente e dopo le successive 12 ore si ripete lo sciacquo; quando il germe ha raggiunto una lunghezza di un cm sarà pronto per la somministrazione. La seconda tecnica prevede in caso di complicazioni la somministrazione di Fungilin sospensione orale (antimicotico uso umano), alla dose di 3cc per litro d'acqua o di 8 gocce per beverino, per circa 6 giorni. Questo lungo procedimento per la preparazione dei semi germinati porta via molto tempo e rappresenta un rischio costante per il facile sviluppo di funghi patogeni, in particolare la Candida e l'Aspergillus, ma ha anche tanti lati positivi: il seme germogliato ha la massima carica vitaminica, è altamente digeribile, viene appetito con grande avidità da tutti gli uccelli. Per chi non ha tanto tempo a disposizione o non vuole rischiare troppo, può semplicente bollire questi semi e aggiungerli al pastoncino risultando altrettanto appetiti ma è chiaro che con la bollitura i semi perdono diverse sostanze nutritive. La tecnica è molto semplice: si mettono in una garza la quantità di semi necessaria (si può anche bollirne in più e conservare in frigo per pochi giorni) e la si ripone in un recipiente a mollo per 12 ore, successivamente si mette in pentola con acqua e si porta ad ebbollizione, si lascia bollire per 10-15 minuti, dopo averli scolati si aggiungono al pastoncino. Come ho già detto da un punto di vista nutritivo non è la stessa cosa dei semi germinati, ma se lo scopo è quello di rendere più appetibile un pastoncino o invogliare qualche canarina più restia ad alzarsi dal nido, il risultato sarà ottimo. Spero che questo scritto possa essere d'aiuto per i nuovi allevatori e di stimolo per i più esperti a divulgare le proprie conoscenze in materia.


_________________
Allevamento di rossi (brinati,intensi e avorio), nero rosso mosaico, nero opale e phaeo rosso mosaico.
Associazione Ornitologica Paternese
R.N.A. 63RE

L'ultima modifica di Giuseppe il 20 Giu 2010 16:40 pm, modificato 1 volta
23 Feb 2009 17:20 pm Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
teresa
Utente Partecipante
Utente Partecipante


Registrato: 21/05/10 21:33
Messaggi: 158

Messaggio Rispondi citando
Proverò a far bollire i semini...
e vi farò sapere
mi sembra il miglior rapporto tempo/qualità/sicurezza
soprattutto considerato che non saprei distinguere precocemente nel canarino segni di infezione da micosi, asa, funghi...
Per quanto ho una certa esperienza nell'impiego di mycostatin e fungilin per la cura di queste patologie negli umani immunocopromessi.

11 Giu 2010 21:28 pm Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Giuseppe
Amministratore
Fondatore del forum


Registrato: 02/01/09 13:42
Messaggi: 2425
Residenza: Sicilia

Messaggio Rispondi citando
L'asa non l'ho mai sentita nominare, mentre la micosi e funghi sono malattie che riguardano batteri che attaccono l'organismo, non approfondisco perchè non è la sezione giusta. I sintomi per capire la malattia non sono chiari, noti solo il canarino abbattuto che di solito mette la testa come nella situazione di riposo, quindi riposa maggiormente nel giorno rispetto agli altri e appaiono di solito gonfi. La morte è evidente quando tengono gli occhi socchiusi e stanno a terra per la maggior parte del tempo, inoltre non riescono a muoversi agilmente a causa della malattia che li ha resi deboli. Per esseri sicuri di che malattia si tratti bisogna fare l'autopsia se sempre il canarino muoia.


_________________
Allevamento di rossi (brinati,intensi e avorio), nero rosso mosaico, nero opale e phaeo rosso mosaico.
Associazione Ornitologica Paternese
R.N.A. 63RE
12 Giu 2010 22:20 pm Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
teresa
Utente Partecipante
Utente Partecipante


Registrato: 21/05/10 21:33
Messaggi: 158

Messaggio Rispondi citando
... e di fatti ricordo di quando ero bambina
e il mio canarino si ammalò
mostrava questi segni e sintomi
poi miracolosamente guarito da solo
(nella mia famiglia non vi era la cultura alla cura degli animali che oggi fortunatamente è più diffusa...)

Tornando ai semi, ho optato per questa scelta perchè non ho proprio voglia di rischiare, no, no, no...
Magari puoi indicarmi quali sono le caratteristiche da ricercare nella scelta di un buon integratore vitaminico per supplire quelle perse con la bollitura se è il caso...
(non mi permetto di chiederi la marca per ovvi motivi Sad )

p.s. con ASA indicavo semplicemente aspergillo nemico primo oltre che per i canarini di tutti i pazienti chemiotrattati di cui mi occupo.

Grazie, teresa

13 Giu 2010 11:51 am Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Giuseppe
Amministratore
Fondatore del forum


Registrato: 02/01/09 13:42
Messaggi: 2425
Residenza: Sicilia

Messaggio Rispondi citando
Come riportato non ho precisato una perdita di vitamine, ma nutritiva. Io uso multivitaminici durante la muta e dopo aver fornito antibiotici. In questo caso non c'è alcun bisogno di utilizzarli anche perchè sarebbe uno spreco economico.
Già c'è l'uovo, la frutta che dosi a compensare le perdite nutritive. Ma queto è di poca importanza dato che dosi la normale miscela ed il pastone che hanno già molte sostanze nutritive oltre all'uovo ed alla frutta e verdura come già detto.


_________________
Allevamento di rossi (brinati,intensi e avorio), nero rosso mosaico, nero opale e phaeo rosso mosaico.
Associazione Ornitologica Paternese
R.N.A. 63RE
13 Giu 2010 18:16 pm Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
teresa
Utente Partecipante
Utente Partecipante


Registrato: 21/05/10 21:33
Messaggi: 158

Messaggio Rispondi citando
Ho comprato i sermi da germinare
è ho impiegato la seguente tecnica che fedelmente dal testo
"La tecnica è molto semplice: si mettono in una garza la quantità di semi necessaria (si può anche bollirne in più e conservare in frigo per pochi giorni) e la si ripone in un recipiente a mollo per 12 ore, successivamente si mette in pentola con acqua e si porta ad ebbollizione, si lascia bollire per 10-15 minuti, dopo averli scolati si aggiungono al pastoncino"
Ma non è germinato nulla...
Sono sicura siano freschi...
Li ho sciacquati e rimessi a mollo, tanto poi li faccio comunque bollire...
Posso o Rifaccio da capo?
Uffa!!!

20 Giu 2010 15:57 pm Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Giuseppe
Amministratore
Fondatore del forum


Registrato: 02/01/09 13:42
Messaggi: 2425
Residenza: Sicilia

Messaggio Semi bolliti, germinati e ammollati Rispondi citando
Come già detto i semi bolliti vengono messi a mollo per alcune ore, dopo di ciò si passano ad ebollizione ed hanno una durata di conservazione più lunga rispetto ai germinati dato che possono essere conservati in frigo una volta bolliti.
Ora li devi bollire perchè non stiamo parlando di semi germinati e non ti serve nessun germoglio, una volta bolliti si devono solo ammorbidire calcolando la durezza del seme e dopo di ciò la quantità che vuoi dare la mescoli al pastoncino e l'altra la conservi in frigo.
I semi bolliti sono infatti più "comodi" perchè si possono conservare in frigorifero per parecchi giorni. I semi germogliati non sono cotti, così mantengono le caratteristiche nutritive del seme ma potrebbero contenere una carica batterica alta se non si interviene con le precauzioni usando relativi prodotti. Anche se i semi germinati hanno molte vitamine e queste vengono perse con l'ebollizione abbiamo detto possono essere compensate. Ma anche con i semi germinati possono ridursi i rischi facendoli cotti. Si fanno germinare i semi per 36/48 ore cosi hanno emesso la loro bella radichetta poi si prende la quantita necessaria e la si mettein un contenitore con valvola di sfiato per microonde. Si passao al microonde per 3/4 minuti a 750 watt e a questo punto risultano cotti.
In questo modo abbiamo risolto tutti i nostri problemi con i germinati(ammesso che ce ne siano). A giudicare dai risultati sembra un ottimo sistema per diminuire il timore di problemi sanitari.
Esistono un altro tipo di semi ovvero gli ammollati. Fanno perdere meno tempo. Allora se si ha poco tempo si può passare ai bolliti ma possono anche non essere così appetibili oltre ad essere più poveri di sostanze nutritive dato che si sgrassano fino ad avere le stesse funzioni nutritive dei semi dietetici (servono per disintossicare).
Si mettono a bagno in tanta acqua il giorno prima, puoi fare anche 12/18 ore, la mattina li scacqui abbondantemente, li asciughi con un panno e poi li mischi con dell'ottimo pastone secco .
In questo modo non uso nessun prodotto per trattare le muffe, e i canarini li divorano.
E' un ottimo metodo a quanto pare sia per mantenere sostanze nutritive che per il tempo che impieghi.


_________________
Allevamento di rossi (brinati,intensi e avorio), nero rosso mosaico, nero opale e phaeo rosso mosaico.
Associazione Ornitologica Paternese
R.N.A. 63RE
20 Giu 2010 16:40 pm Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
xetromix
Utente Partecipante
Utente Partecipante


Registrato: 01/03/11 12:08
Messaggi: 414
Residenza: Sicilia CT

Messaggio Rispondi citando
Ciao ragazzi... Ho un dubbio: i semi da germinare si acquistano a parte con qst caratteristica? Oppure è il normale misto semi? E poi ho acquistato una conf di solo ravizzone in quanto mi è stato consigliato di far bollire e aggiungere al pastone secco ma come dovrei procedere? Che quantità e per quanto tempo dovrebbero bollire e per quante ore posso lasciarli a disposizione?? Scusate il 3 grado 😄

02 Gen 2012 9:17 am Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Giuseppe
Amministratore
Fondatore del forum


Registrato: 02/01/09 13:42
Messaggi: 2425
Residenza: Sicilia

Messaggio Rispondi citando
Basta seguire le indicazioni di come si fanno i semi bolliti. In ogni caso ci sono dei specifici semi da germinare, me li sono procurati in negozio.
I semi devono almeno essere un pò molli con la bollitura e non duri dopodiché si può procedere a dosarglieli con il pastone secco.


_________________
Allevamento di rossi (brinati,intensi e avorio), nero rosso mosaico, nero opale e phaeo rosso mosaico.
Associazione Ornitologica Paternese
R.N.A. 63RE
02 Gen 2012 15:31 pm Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
xetromix
Utente Partecipante
Utente Partecipante


Registrato: 01/03/11 12:08
Messaggi: 414
Residenza: Sicilia CT

Messaggio Rispondi citando
Ma c è pericolo di muffe con i semi bolliti? Un giorno riescono a mantenersi??

02 Gen 2012 17:51 pm Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Giuseppe
Amministratore
Fondatore del forum


Registrato: 02/01/09 13:42
Messaggi: 2425
Residenza: Sicilia

Messaggio Rispondi citando
La sera li togli quindi dovresti fornirli la mattina.


_________________
Allevamento di rossi (brinati,intensi e avorio), nero rosso mosaico, nero opale e phaeo rosso mosaico.
Associazione Ornitologica Paternese
R.N.A. 63RE
02 Gen 2012 18:06 pm Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
xetromix
Utente Partecipante
Utente Partecipante


Registrato: 01/03/11 12:08
Messaggi: 414
Residenza: Sicilia CT

Messaggio Rispondi citando
Ok grazie proveró a mettere in atto i consigli!! 😉

02 Gen 2012 20:59 pm Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:    
Rispondi    Indice del forum » Alimentazione Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a: 
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Design by Freestyle XL / Music Lyrics.phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 1.451