Indice del forum Forum Parlando di Canarini
RegistratiCercaFAQLista utentiGruppiLog in
Il Passero del Giappone

 
Rispondi    Indice del forum » Selezione & Genetica in Esotici & Indigeni Precedente
Successivo
Il Passero del Giappone
Autore Messaggio
Ads






Ads

20 Gen 2018 9:24 am
Giuseppe
Amministratore
Fondatore del forum


Registrato: 02/01/09 13:42
Messaggi: 2425
Residenza: Sicilia

Messaggio Il Passero del Giappone Rispondi citando

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Anche se tassonomicamente viene considerato alla stregua delle varie sottospecie di Lonchura striata, il Passero del Giappone non è un uccello rinvenibile in natura. Si pensa che derivi dai Passeri selvatici diffusi nella fascia meridionale cinese o nelle zone limitrofe. Tra queste, per le loro caratteristiche fenotipiche, certamente la L. s. subsquamicollis e la L. s .swinhoei. Lo standard del Passero del Giappone prevede una lunghezza intorno ai 12,5 centimetri,struttura corporea robusta e armoniosamente arrotondata. La coda è circa un terzo della lunghezza del corpo ed è tenuta leggermente sollevata rispetto alla linea dorsale; anche la testa, possente e ben arrotondata innestata su un collo robusto, deve essere tenuta leggermente alta. Il ventre scende e si raccorda al sottocoda con una linea arrotondata e morbida, mentre la schiena non deve presentare gibbosità o curvature. Il becco conico nei maschi presenta una maggiore larghezza della mandibola inferiore rispetto a quella delle femmine. Gli occhi devono essere centrati rispetto alla testa e leggermente al di sopra della linea mediana del becco. L’uccello deve sempre essere staccato dal posatoio e mai accovacciato sullo stesso. La coda è di forma lanceolata e nei maschi le timoniere centrali sono più lunghe rispetto a quelle della femmina. Riguardo al disegno il Passero del Giappone presenta un disegno, nelle mutazioni base, assai caratteristico, che si evidenzia articolarmente nella differenziazione tra il petto e il ventre dove c’è uno stacco netto e preciso che va da un’ala all’altra a formare una u molto aperta, tale linea di demarcazione non dovrebbe mai essere interrotta, ma essere sempre netta e continua. Nel ventre, su un fondo chiaro è presente un disegno a scaglie scuro, a forma di V con la punta rivolta verso la coda. Nel dorso è assai caratteristico e non può mai mancare il classico disegno a striature dato dalla colorazione chiara della rachide. Fra la coda e l’attaccatura delle zampe c’è un calzone a forma di mezza luna melanizzato secondo la mutazione. Il sopraccoda presenta una serie di piccole scaglie in forma quadrata e trasversale rispetto alla sezione longitudinale.
Il colore nel Passero , dovuto all' evidenziazione delle melanine, assai variabile, a seconda del tipo preso in esame, deve comunque essere intenso e ben distribuito con una fisiologica accentuazione nella zona della testa ed una leggera minore intensità nel dorso. Il colore delle scaglie deve essere sempre assai contrastante con il colore di fondo e si deve evidenziare anche nelle mutazioni meno ossidate. E’ molto importante il colore del becco che deve essere quello previsto per la mutazione. Il piumaggio deve essere morbido, serico, completo e aderente, deve essere sempre folto e pieno sia nei soggetti intensi che nei brinati, in particolare nella testa, nella zona auricolare e intorno agli occhi. Il soggetto in mostra deve
avere il piumaggio da adulto, in caso contrario va penalizzato sia in questa voce che nelle altre riguardanti l’aspetto fenotipico.Il Passero del Giappone è uccello caratterialmente calmo e tranquillo, ben presentante all’atto del giudizio. Pur se a volte può tendere a un leggero accovacciamento sul posatoio è normalmente staccato da esso e in posizione di circa 35° sullo stesso. La testa è normalmente tenuta un po’ sollevata e, con il soggetto in attenzione, la coda viene posta orizzontalmente rispetto al corpo. Le ali, aderenti al corpo, non devono mai incrociarsi, nè essere pendenti. Nelle sue mutazioni il Passero del Giappone si distingue in: Nero Bruno, Moka Bruno, Rosso bruno, Nero grigio, Moka grigio, Rosso grigio, Scudato, mutati Pastello, Albino, occhi rossi e Ciuffato.
.Il Passero del Giappone nella mutazione Nero Bruno deve essere assai scuro nelle zone di elezione e non presentare squilibri a favore della feo o della eumelanina bruna tali da portarlo ad avere un colore tendente al marrone. Invece la mutazione Moka Bruno richiede massima uniformità tra i vari distretti anatomici, per contro si chiede anche una colorazione bruno di tonalità fredda, cosa realizzabile tenendo bassa la percentuale di feomelanina. Ma l'uniformità dei colori purtroppo si ottiene compensando la riduzione di eumelanina con un aumento della quantità di feomelanina e questo è un problema. Eppure in Olanda questa uniformità è stata raggiunta ma questi soggetti non sono più da considerare dei veri Moka.
Il Passero del Giappone Rosso bruno è equiparabile a un qualsiasi soggetto Phaeo, deriva quindi da una mutazione recessiva autosomica (allelica alla topazio) che provoca, rispetto al tipo base, una inibizione della eumelanina mentre lascia intatta la feomelanina.
Questa varietà deve esprimere nel piumaggio una forte saturazione della feomelanina con una tonalità molto calda.Inoltre essenziale è la massima uniformità cromatica, da contrastare sono i toni troppo cupi spesso evidenti nella colorazione della coda e in quella della parte superiore del becco. A volte questa mutazione porta a una scarsa visibilità delle striature (rachidi) che devono invece essere sempre evidenti.

Fonte:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



_________________
Allevamento di rossi (brinati,intensi e avorio), nero rosso mosaico, nero opale e phaeo rosso mosaico.
Associazione Ornitologica Paternese
R.N.A. 63RE
05 Apr 2012 10:29 am Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
Mostra prima i messaggi di:    
Rispondi    Indice del forum » Selezione & Genetica in Esotici & Indigeni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a: 
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Design by Freestyle XL / Music Lyrics.phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 0.843