Indice del forum Forum Parlando di Canarini
RegistratiCercaFAQLista utentiGruppiLog in
Consigli e suggerimenti per ottenere Incardellati

 
Rispondi    Indice del forum » Riproduzione negli Ibridi Precedente
Successivo
Consigli e suggerimenti per ottenere Incardellati
Autore Messaggio
Ads






Ads

23 Ago 2017 14:24 pm
xetromix
Utente Partecipante
Utente Partecipante


Registrato: 01/03/11 12:08
Messaggi: 414
Residenza: Sicilia CT

Messaggio Consigli e suggerimenti per ottenere Incardellati Rispondi citando
Salve ragazzi! Mi cimento nell argomento riguardante gli incardellati in quanto, oltre ad essere una suggestiva idea per molti allevatori delle due specie, è una cosa che mi riguarda personalmente. Iniziamo subito;
Prima regola la scelta dei die soggetti (Cardellino-Canarina) ;
Anche se sembra cosa semplice non lo è affatto! Innanzitutto l attenzione principale và rivolta alla scelta del cardellino, un soggetto troppo vivace e irrequieto non ci spianerà sicuramente la strada, se non lo sapete il cardellino "vivace" tende a bucare le uova e disturbare la femmina, quindi andremo a scegliere un cardellino più docile , con questo aggettivo non intendo un soggetto che stia sempre sul fondo gabbia, ma un soggetto che si comporti QUASI come un canarino, che sia tranquilli, verifica che possiamo fare anche con l avvicinarci alla gabbia d alloggio. Passiamo alla femmina (canarina) , non abbiamo grandi problemi di irrequietezza, di solito le canarine sono docili e non danno tanti fastidi, ma per scrupolo cercheremo di individuare una canarina con le medesime caratteristiche che ho illustrato per il cardellino ; Dettaglio IMPORTANTE : ENTRAMBI I SOGGETTI DEVONO ESSERE DICIAMO "VERGINI" quindi MAI accoppiate prima con un loro conspecifico. ( puó anche capitare che una canarina accoppiata in precedenza con un canarino accetti ugualmente il nuvo partner , ma meglio esserne QUASI certi); Dopo aver descritto a grandi linee i due soggetti che dovremmo avere, passiamo all alloggio; i metodi sono tanti : fare svernare assieme i due soggetti fino al periodo degli accoppiamenti , tattica che a volte porta ad una tolleranza forzata della canarina che deporrà uova chiare; mettere un divisorio potrebbe essere una scelta adeguata ma a parere mio non abbiamo un margine consistente di riuscita; infine tenere i soggetti separati , senza vedersi, possibilmente mettere insieme al cardellino , un canarino maschio, le liti lo faranno familiarizzare meglio con la specie, fino a aprile-maggio. Come sappiamo i canarini entrano in estro molto prima, quindi noi dovremmo ritardare il più possibile la fornitura di nido e materiale, a limite faremo fare alla canarina una covata, ovviamente le uova saranno infeconde, per permettere al cardellino di raggiungere la piena forma amorosa. All avvicinarsi dei mesi più caldi, quindi da maggio in poi, cominceremo a studiare il comportamento del cardellino, un segnale di estro puó essere la scomparsa del colpo di matita sul becco, e il canto intenso accompagnato da akcuni movimenti ondeggianti effettuati con la coda, sarà questo il momento in cui dobbiamo unire i soggetti e incrociare le dita sperando nell accettazione da parte della canarina, e in qualche uovo fecondo.. Consiglio di separare i soggetti dopo la deposizione delle uova, e se alla speratura le uova saranno infeconde, buttiamo tutto e ricominciamo da capo, stavolta useremo un altra tattica; armarsi di una gabbia
spaziosa, inserire un divisorio e lasciare , da una parte la coppia da ibridare, dall altra mettiamo un canarino maschio; PERCHÈ? ?! Indubbiamente il canarino alla vista della canarina già in estro avanzato, inizierà la classica fase di corteggiamento, fase che porterà la femmina ad abbassarsi invitandolo alla copula (INVANO) , a questo punto dobbiamo sperare nell "opportunismo" Wink del cardellino che dovrà svolgere il suo "dovere", ovviamente dal momento in cui la femmina deporrà, toglieremo entrambi i maschi e saremo di nuovo lì a sperare.. Se le cose non dovessero andare bene inizieremo a pensare che abbiamo sbagliato qualcosa nel selezionare i due soggetti!!


PS : LA PAZIENZA È UNA COSA FONDAMENTALE, QUINDI NON ABBATTIAMOCI AI PRIMI RISULTATI NEGATIVI!! Ci saranno, inutile negarlo, ma con perseveranza ci riusciremo!!
Spero di essere stato chiaro, in ogni caso per ogni dubbio cercheró di rispondere.. Very Happy


Argomento che sarà copiato nel nuovo forum
Incluse le risposte

01 Ago 2012 20:06 pm Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Giuseppe
Amministratore
Fondatore del forum


Registrato: 02/01/09 13:42
Messaggi: 2425
Residenza: Sicilia

Messaggio Incardellati: domande Rispondi citando
Ho delle domande da fare. Prima di tutto inizio dall'argomento vergini, le canarine per esserlo dovrebbero essere nate un anno prima. Sappiamo inoltre che alcune novelle sono solite fare degli "errori" nelle prime cove e non essere del tutto pronte ad affrontare cove e svezzamento quindi perché non provare con una non più vergine, del secondo anno? Un'altra questione è quella del secondo metodo per far affiatare i due soggetti, se il maschio canarino corteggia la femmina e la femmina si presta alla copula sappiamo benissimo che potrebbe avvenire in un secondo l'accoppiamento quindi non è che sia la più indicata soluzione perché la canarina potrebbe far benissimo uova feconde, ma fecondate dal canarino. La femmina può benissimo accoppiarsi con il cardellino dopo il corteggiamento fatto da esso, l'obiettivo arduo è solo quello di far entrare in estro il cardellino e sperare in meglio.


_________________
Allevamento di rossi (brinati,intensi e avorio), nero rosso mosaico, nero opale e phaeo rosso mosaico.
Associazione Ornitologica Paternese
R.N.A. 63RE
01 Ago 2012 20:35 pm Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
xetromix
Utente Partecipante
Utente Partecipante


Registrato: 01/03/11 12:08
Messaggi: 414
Residenza: Sicilia CT

Messaggio Rispondi citando
Allora, in teoria la canarina già accoppiata in precedenza con un canarino, quindi non vergine, non accetterà mai il partner di un altra specie, risponderà ai richiami del canarino, essendo abituata ad accoppiarsi con la sua stessa specie; per il metodi dell inserimento del canarino maschio ho specificato che deve esserci un divisorio, quindi i due canarini non saranno a contatto , serve solo per fare in modo che la femmina si abbassi invitandolo alla copula, giustamente il cardellino dovrà essere perspicace e "approfittarne" , la difficoltà sta anche nel richiamo sessuale delle canarine femmine, che non assomiglia minimamente a quello delle cardelline, non basta soli metterli insieme e aspettare, come ho scritto bisogna scegliere bene i soggetti, e in primo luogo provare senza maschio canarino evitando anche che i due soggetti sentano i conspecifici.. In secondo luogo provare con la tattica del maschio canarino . Wink

02 Ago 2012 6:33 am Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:    
Rispondi    Indice del forum » Riproduzione negli Ibridi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a: 
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Design by Freestyle XL / Music Lyrics.phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 0.092